IMPARARE A FUMARE LA PIPA, IN 11 MOSSE
IMPARARE A FUMARE LA PIPA, IN 11 MOSSE

Qualche consiglio da Floppypipe per incominciare a fumare la pipa senza problemi e con soddisfazione.

 

1. Dedica a te stesso una mezz’ora di piacere in poltrona, all'aperto o dove vuoi tu.


2. Prova ad aspirare la pipa senza tabacco, la sensazione che provi deve essere molto simile una volta caricata.


3. Scegli un tabacco che ti piace e mettilo dentro la pipa. La prima volta senza pressare, la seconda accompagnando il tabacco che hai messo prima, la terza un una pressione maggiore per accostare i due pizzichi (come dico sempre: il primo tocco è quello di un bambino, il secondo, di una donna ed il terzo, di un uomo).


4. Aspirando dal bocchino l’aria deve fluire liberamente. Se così non è, svuota e riprova.


5. Accendi con un fiammifero (o con un accendino che non sia un lanciafiamme), aspira leggermente e compatta delicatamente con il pigino per portare costantemente la brace a contatto del tabacco sottostante. Probabilmente la prima accensione non sarà sufficiente: riaccendi con calma quante volte occorre.


6. Non surriscaldare la pipa perché - contrariamente a quanto può sembrare - si spegne più frequentemente e crea condensa. Se occorre usa uno scovolino per asciugarla, ma non rimuovere il bocchino finché caldo per non deformarne la spina.


7. Il fumo della pipa non si inala nei polmoni, bensì si assapora tra palato e narici. Ciò tutela la tua salute, unitamente al fatto che non stai bruciando della carta.


8. Non è obbligatorio consumare il tabacco fino al fondo del fornello. Comunque alla fine svuota la pipa, puliscila sommariamente con uno o più scovolini e lasciala riposare (asciugare...) per almeno un giorno.


9. Il curapipe generalmente contiene un pestello per pressare; un ferretto sottile per sollevare il tabacco ed eventualmente per disotturare la canna; un raschietto per ripulire le pareti del fornello e a volte un cucchiaino per svuotare il fornello a fine fumata.


10. Con l’uso si formerà gradualmente una incrostazione che conferisce alla pipa un aspetto vissuto e che si considera utile al suo sapore ed al funzionamento. Essa andrà ridotta con un apposito raschiapipe solo quando restringerà troppo il diametro del fornello.


11. Come avrai capito, occorre calma, delicatezza ed un poco di abilità. D’altra parte le cose troppo facili non danno alcuna soddisfazione!


Buon divertimento per qualsiasi problema contattaci info@floppypipe.it.

Related News
Cart
Close
Back
Account
Close